Pixel-Interfutura: una nuova formula nel panorama del web

Pixel cresce grazie ad Interfutura, marchio storico che l’amico Dario Minca ha reso una realtà importante del panorama del web e che qualche giorno fa si è aggiunto a Pixel per ottenere una nuova magica formula matematica!

uno più uno fa trè

www.interfutura.net

Il progetto easea-way approda a Trieste

Si terrà giovedì 3 dicembre 2015 dalle ore 9:00 alle ore 14:00, presso la Camera di Commercio di Trieste, il convegno nazionale organizzato nell’ambito del progetto strategico EA SEA-WAY Europe-Adriatic Sea-Way.

Il convegno, organizzato da Pixel per conto della Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, edilizia della Regione Friuli Venezia Giulia, vedrà la presentazione di progetti pilota e l’analisi sulla progettualità futura sul tema della mobilità delle persone nell’area Adriatico Ionica.

Un’importante occasione di confronto dunque, non solo tra i partner del progetto ma anche tra società ed enti interessate operanti nel settore della mobilità paseggeri, marittima e interconnessa.

Per registrarsi all’evento in modo del tutto gratuito basta compilare il form all’indirizzo: www.pixelsc.it/en/registration-to-the-event

Per vedere l’agenda della giornata, clicca qui

Sito web ufficiale del progetto: www.easeaway.eu

 

easeaway

 

Risultati ottenuti e prospettive future: spunti per la nuova programmazione europea

Si è tenuto ieri, 29 aprile, a Isola, in Slovenia, l’ultimo di una serie di incontri che vanno a chiudere il progetto e-surgerynet che ci ha visti impegnati negli ultimi mesi.

L’incontro di ieri, oltre alla presentazione dei risultati ottenuti dai progetti e-surgerynet e e-cardionet per le aziende sanitarie e gli enti esterni presenti che non li conoscevano, si è concentrato sulle prospettive future in ambito sanitario aperte dal nuovo periodo di programmazione 2014 – 2020.

Molti e molto interessanti gli spunti di riflessione che sono emersi nel corso degli interventi, tra cui l’apertura alle aziende private incentivata dalla nuova programmazione, un’apertura che può dare una spinta concreta allo sviluppo di attrezzature e tecnologie innovative italiane che potrebbero rivoluzionare il mondo della sanità pubblica.

Più nel dettaglio – e in un settore che ci tocca più da vicino – si fa largo l’ipotesi di utilizzo delle App e dei wearable in ambito sanitario a supporto del monitoraggio dei parametri nei pazienti affetti da patologie croniche. Un importante passo avanti che, grazie al controllo costante, aumenterebbe esponenzialmente gli esiti positivi dei casi in cui l’intervento tempestivo di un medico è determinante, come ad esempio le patologie cardiache.

L’uso delle nuove tecnologie in ambito clinico non è certamente una novità, i diversi progetti pilota già avviati in questo senso ne sono la prova, ma è una possibilità che in Italia molte aziende, sia private che pubbliche, guardano ancora da molto lontano perché, per quanto possano essere efficaci, lo sviluppo di tali tecnologie ha ancora costi proibitivi.

Ma è proprio qui che bisognerebbe soffermarsi a riflettere su come trovare nuove forme di collaborazione e nuove opportunità: perché è proprio qui che i progetti europei da terreno di prova diventano piattaforme di lancio per le innovazioni che contano.

Che l’apertura alle aziende private sia l’inizio di un’apertura più ampia? Un’apertura che finalmente porterà aria fresca all’Innovazione Tecnologica Italiana, soffocata dal vecchio paradigma che vede sempre l’Italia remare contro la corrente dell’Innovazione?

Forse. Ma è una possibilità a cui ci piace credere.

Tradomo in Bici: ultimo evento del progetto

La partenza di Tradomo in Bici
La partenza di Tradomo in Bici presso la Stazione delle Biciclette di Muggia

Con una splendida giornata primaverile e con duecento partecipanti, “Tradomo in Bici” chiude, all’insegna della sostenibilità, il progetto Tradomo.

Ciclisti esperti e famiglie con bambini si sono trovati ieri mattina, 19 aprile, alla Stazione delle Biciclette di ViaggiareSlow a Muggia, punto di partenza per il giro in bicicletta “Tradomo in Bici”.

Alle 10 30 il “Via”. Il primo gruppo, famiglie con bambini fino ai 10 anni, ha velocemente tagliato il traguardo dell’arrivo alla pasticceria triestina Ulcigrai, dove ad attenderli c’erano deliziosi dolci e il famoso Mini Zoo con tanti animali: pavoni, tartarughe, colombe, pulcini e coniglietti che vivono tutti insieme all’interno del recinto della pasticceria. Deliziati dai dolci ed estasiati dagli animali del Mini Zoo i bimbi e le famiglie sono poi rientrati a Muggia ripassando, come nell’andata, per la ciclabile del Rio Ospo.

Il secondo gruppo di partecipanti a “Tradomo in Bici”, quello dei grandi, ha invece imboccato la Parenzana alla volta del confine sloveno, raggiungendo all’ora di pranzo l’agriturismo Mlin, tra Villa Decani e Bertocchi, in Slovenia, dove ad attenderli c’era uno sfizioso ristoro.

Un’iniziativa quella di “Tradomo in Bici” che, complice la bellissima giornata, ha lasciato tutti soddisfatti, partecipanti e organizzatori. Ed è proprio con questa soddisfazione che ci sentiamo di ringraziare tutti coloro che, in questi anni, hanno collaborato insieme a noi agli eventi e alle iniziative sostenibili promosse dal Progetto Tradomo.

Enti, aziende, associazioni e Comuni uniti in una collaborazione preziosa, fatta di persone, italiani e sloveni, che hanno lavorato fianco a fianco per la buona riuscita degli obiettivi progettuali: una vera e propria Cooperazione Transfrontaliera.

 

Sfoglia la nostra Gallery dell’Evento:

esurgerynet e ecardionet: risultati e prospettive future

esurgerynet e ecardionet
esurgerynet e ecardionet

L’incontro di ieri tenutosi a Mirano, presso la splendida location del Relais del Veneto Leon d’Oro, si è concluso con un piacevole momento di networking per tutti i partecipanti. Un’occasione per confrontarsi e valutare le prospettive future alla luce dei risultati delle collaborazioni passate.

L’incontro, infatti, ha raccolto rappresentanti di diverse ULSS venete attorno ai Project Partner di due importanti progetti europei nell’ambito della sanità: ecardionet – Rete cardiologica in macroarea transfrontaliera e esurgerynet – Rete chirurgica in macroarea transfrontaliera.

Con la presentazione dei risultati ottenuti ai colleghi delle altre ULSS del territorio, quest’anno si chiudono, insieme al precedente Periodo di Programmazione, anche i due progetti “fratelli” ecardionet e esurgeynet. Quest’ultimo in particolare ci ha visti coinvolti nella realizzazione di un portale, punto di riferimento per la creazione di una rete chirurgica transfrontaliera: esurgerynet-ita-slo.eu.

L’evento di ieri, 16 aprile, ha visto quindi in un primo momento, una panoramica complessiva dei risultati ottenuti e delle azioni intraprese per ognuno dei due progetti, e in un secondo momento, un interessante confronto tra i partner dei progetti e le altre ULSS venete, un confronto attorno alle prospettive future alla luce della nuova Programmazione Europea 20-20.

 

Sfoglia la nostra Gallery dell’evento:

Progetto Tradomo: presentazione dei risultati ottenuti

Il momento del taglio del nastro Si è tenuta ieri a Muggia la prima giornata di eventi organizzati nell’ambito del progetto “Tradomo – Miglioramento dell’accessibilità sostenibile e della mobilità sul territorio del Programma Transfrontaliero”, finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.

Alle 14 30 si è tenuta l’inaugurazione di via di Crevatini a Muggia dove si è concluso un importante intervento di riqualificazione poiché, grazie al Progetto Tradomo, nell’area tra Muggia e Capodistria è stato possibile migliorare la pavimentazione, eseguire dei restringimenti alla carreggiata per limitare la velocità, sistemare la segnaletica orizzontale, istituire la zona con limite di velocità di 30 chilometri orari, installare le pensiline degli autobus e posizionare tre nuovi punti luce sulla nuova rotatoria della via di Crevatini.

Mentre i bambini della scuola Bubnič allietavano l’evento con canti, poesie e filastrocche senza confini, il Sindaco di Muggia Nerio Nesladek e il Vice Sindaco di Capodistria Peter Bolčič, alla presenza anche degli assessori Rossi e Finocchiaro hanno tagliato il nastro simbolicamente apposto sul vecchio confine.

Nel tardo pomeriggio di ieri, presso la Sala Millo a Muggia, si è inoltre tenuto l’incontro pubblico sul progetto Tradomo, durante il quale sono intervenuti gli assessori Rossi e Finocchiaro, Klara Vidmar del Comune di Capodistria, Wanda Mezgec del Comune di Nova Gorica che hanno illustrato alla popolazione tutti gli obiettivi raggiunti sul fronte della mobilità transfrontaliera.

 

Sfoglia la nostra gallery dell’evento:

Seconda e ultima sessione di eventi per il Progetto Tradomo

lavori effettuati in via di crevatini muggia grazie al progetto tradomoIl Progetto Tradomo, finanziato dal Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali, quest’anno si conclude e in questo mese di aprile siamo nel pieno dei preparativi per la presentazione dei risultati ottenuti.

L’anno scorso ci ha visto impegnati nell’organizzazione di un Convegno, un unico grande evento in due giornate presso la splendida location di Porto San Rocco a Muggia. Convegno al quale hanno partecipato importanti esponenti istituzionali italiani, sloveni e croati, tra i quali la Presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, il ministro della Repubblica della Slovenia per gli Sloveni nel Mondo Tina Komel, i sindaci delle regioni coinvolte ed esperti nel campo della cooperazione transfrontaliera.

Quest’anno, in cui il Progetto Tradomo si conclude, vedrà un primo momento di incontro martedì 14 aprile, una giornata importante in cui verranno inaugurate le opere stradali realizzate e verranno presentati gli interventi effettuati e risultati ottenuti ai cittadini.

Più nel dettaglio, alle 14 30 i sindaci di Muggia e Capodistria inaugureranno l’ultimo tratto di Via di Crevatini a Muggia, dove si sono appena conclusi gli interventi di riqualificazione della strada grazie ai fondi del progetto, e alle 17 00, presso la Sala Millo, si terrà un incontro pubblico durante il quale verranno illustrati gli obiettivi raggiunti e i vantaggi che la cooperazione transfrontaliera ha offerto e continua ad offrire ai comuni coinvolti. Vantaggi che si misurano in tutti gli interventi strategici intrapresi volti a migliorare le infrastrutture e i servizi pubblici, come il servizio trasportistico e la rete fognaria, vantaggi che si traducono in un concreto miglioramento della qualità della vita di tutta la popolazione dell’area.

Twitter punta alla social tv

twitter sperimenta social tvVisto il numero crescente di telespettatori che twittano in tempo reale mentre guardano i programmi televisivi, Twitter dedica loro una nuova funzionalità: una TV timeline.

Il meccanismo è molto semplice: quando un utente twitta qualcosa relativo ad un programma televisivo (un hashtag o il nome di un personaggio ad esempio), Twitter lo invita ad entrare in una “pagina dedicata” che raccoglie tutti i contenuti e le conversazioni relative allo show televisivo.  Per il momento partecipano: The Big Bang Theory, American Idol, @Midnight e The Blacklist.

Questa nuova funzione, disponibile solo per l’app mobile del social network, è ancora in fase sperimentale, ma se andasse in porto cambierebbe radicalmente il modo di guardare la televisione.

Accoglienza e accessibilità: ecco il nuovo sito dell’Hotel Italia di Trieste

Hotel Italia TriesteIl tema del turismo nel nostro territorio e il delicato tema dell’accessibilità ad esso connesso, sono due tematiche molto care a noi di Pixel. E’ stato pertanto un grande piacere per noi lavorare sul sito web di un Hotel che sia nella sua struttura che nella gestione, presta molta attenzione all’accessibilità.

Essere accessibili, infatti, non significa solo avere le strutture materiali per rispondere alle necessità delle disabilità, ma significa sapere e poter rispondere alle necessità di tutti, anche di famiglie con bambini piccoli o anziani. Un concetto di accessibilità questo, che si riflette pienamente nella concezione di ospitalità e accoglienza dei titolari.

Così è nato il progetto per il nuovo sito dell’Hotel Italia di Trieste, un progetto che prende il via per meglio rispondere alle esigenze di tutti coloro che vogliono visitare la nostra città e scegliere in autonomia il soggiorno che meglio risponde alle loro necessità.

A questa idea, condivisa con il nostro cliente, noi abbiamo aggiunto le competenze e le caratteristiche tecniche necessarie per realizzare un sito web adatto a tutti coloro che ne usufruiscono. Qualunque sia la tipologia o dimensione del vostro dispositivo oppure la vostra lingua, potrete guardare le camere, leggere curiosità su Trieste e prenotare il vostro soggiorno in comodità, ovunque voi siate: www.hotel-italia.it

FoodretailforItaly.com: un nuovo sito Made in Pixel

Nell’immagine il dott. Franco Scrinzi con il dott. Andrea Gelfi in occasione della pubblicazione del sito www.foodretailforItaly.it

E’ online il nuovo sito www.foodretailforItaly.com, nuovo punto di riferimento per il mercato food estero che vuole valutare opportunità di crescita nel segmento food italiano.

Un progetto che è partito da zero ma che in pochissimo tempo è decollato e siamo ora lieti di annunciarne la pubblicazione.

Una squadra dinamica quella del nostro cliente, che sa fondere esperienza e innovazione per stare al passo con le esigenze di un mercato in continuo cambiamento. Grazie alla lunga storia di successi e collaborazioni in Italia ora il nostro cliente guarda ai produttori e ai prodotti di eccellenza oltre confine: per far assaggiare agli italiani i sapori di altri paesi, ponendo sempre al centro una maniacale attenzione alla qualità.

È proprio qualità la parola chiave nel lavoro del nostro cliente, perché è attorno ad essa che ha costruito le migliori soluzioni e rafforzato la propria posizione nel segmento food italiano.

Qualità è l’ingrediente fondamentale che, mescolato con l’esperienza e il giusto pizzico di innovazione, rappresenta la migliore ricetta per la buona riuscita di ogni lavoro. Il nuovo sito riprende e riflette proprio queste caratteristiche. A volte non serve raccontare cosa si sa fare se l’esperienza nel proprio settore parla da sola, quindi, grande spazio alla storia del nostro cliente da una parte, mantenendo la freschezza e la dinamicità del modo di operare che lo caratterizza dall’altra: perché è questo FoodretailforItaly.com.